Langhe e Roero

Giornata con visita alla Torre di Barbaresco

Passeggiata nel centro storico di Alba. Adagiata nello splendido scenario naturale delle Langhe, di cui è la capitale storica ed economica, Alba è una città ricca di cultura, storia e tradizioni. È l’antica Alba Pompeia, così battezzata dal console Gneo Pompeo Strabone, ma dalle origini sicuramente preromane, ricca di reperti archeologici e testimonianze del suo glorioso passato. La città annovera fra i suoi cittadini uomini illustri quali imperatori (tra cui il console Publio Elvio Pertinace), esperti di diritto e di storia, ministri, ma anche imprenditori moderni. Alba è conosciuta per le sue bellezze, i suoi scorci curiosi, per le sue rinomate industrie e per i suoi prodotti gastronomici, tra cui il tartufo e il vino, venduti oggi in tutto il mondo.


INFORMAZIONI SINTETICHE SU ACCESSIBILITA’ – Centro storico di Alba

Il centro storico di Alba presenta un itinerario urbano che si sviluppa in piano. La strada centrale: via Vittorio Emanuele II, chiamata “Via Maestra” è pedonabile con pavimentazione in cubetti di porfido, come via Cavour, altra strada principale che di dirama verso l’esterno del centro storico.


Durante la visita tappa in una piccola bottega in cui poter scoprire e degustare prodotti tipici e a base del rinomato tubero piemontese.


INFORMAZIONI SINTETICHE SU ACCESSIBILITA’

Il negozio ha 1 gradino all'ingresso superabile con pedana amovibile. Il locale all’interno non presenta barriere architettoniche. Il bancone ha un’altezza di 100 cm e l’arredo è mobile. Su richiesta gli alimenti vengono serviti direttamente al cliente (la degustazione può essere realizzata per celiaci). Non è presente un servizio igienico interno ma si può fruire del bagno  presso il Caffè Fiorio (Via Toppino – Alba, a circa 500 m dal negozio). Si accede al Caffè superando un gradino di 16 cm.


Pranzo libero.


Nel pomeriggio visita alla Torre di Barbaresco, la più grande del Piemonte, è una delle attrazioni turistiche principali del territorio. Situata all’estremità del paese, con funzione di avvistamento, la costruzione, eretta su un basamento di arenariae realizzata completamente in laterizio, è diretta testimone del passato medioevale di Barbaresco. Degustazione verticale di Barbaresco in cantina davanti alla Torre che ha al suo interno una bottega per accogliere gli ospiti. 


INFORMAZIONI SINTETICHE SU ACCESSIBILITA’ – Torre del Barbaresco

Il parcheggio pubblico è distante 55 m dall’ascensore della Torre. Il percorso che conduce all’entrata è caratterizzato da dislivelli superabili tramite rampe e montascale. La biglietteria al Primo Piano della Torre ha un bancone unico con altezza di 100 cm. Il percorso di visita si sviluppa su due livelli collegati da vano scala e ascensore con caratteristiche che consentono la fruizione ai visitatori in carrozzina. I servizi igienici sono pubblici, esterni alla struttura e non accessibili.


INFORMAZIONI SINTETICHE SU ACCESSIBILITA’

L’accesso alla vineria non presenta dislivelli, questa si sviluppa all’interno di un locale unico ampio 100 mq con spazi e caratteristiche che consentono la fruizione ai clienti in carrozzina. Arredo mobile. Si possono degustare diverse proposte divino con in abbinamento alcuni cibi esaltatori del gusto. Il servizio igienico accessibile presenta una piccola soglia di accesso (binario di scorrimento porta).


Rientro 


QUOTA A PERSONA (minimo 2 persone): € 15.00


QUOTA RIDOTTA PER PERSONE CON DISABILITA’ E LORO ACCOMPAGNATORI (minimo 2 persone): € 10.00


La quota comprende:


-degustazione di prodotti a base di tartufo con un bicchiere di vino in abbinamento ad Alba


-degustazione verticale di Barbaresco


-ingresso alla Torre di Barbaresco


La quota non comprende: transfer, extra, spese personali e tutto quanto non espressamente indicato ne “La quota comprende”.